2 foto + desc (BELTRAMO Basin)

La di luce sfuggente astigiana

DETTAGLI TECNICI

Telaio Beltramo “Rondine”, anni ’40

Trattamento Conservazione

Sella Brooks b17 Classic (Brown)

Manubrio Modello “Torino” ossidato con manopolini in corno.

Ruote Sport in acciaio da 28″, copertoni 700x35c color crema

Contropedale Ad una velocità con pignone a 18 denti

Guarnitura Marchiata Beltramo a 42 denti

Questa Dannata d’alta gamma è una tipica creatura Beltramiana, per caratteristiche costruttive e colore. Il celebre telaista torinese Lino Beltramo si distingueva, con una produzione sia da corsa che da passeggio, per la raffinatissima tecnica costruttiva delle sue biciclette, come ad esempio la saldatura detta a “basin” che permetteva di costruire il triangolo saldando tubo a tubo senza congiunzioni, o l’utilizzo di una forcella a testa rastremata, una finezza per l’epoca.
Nello specifico questa Dannata è assemblata con parafanghi in tinta originali, cosi come la guarnitura marchiata a 42 denti. Elementi non originali a segnare la linea estetica sono un leggero portapacchi posteriore e un manubrio da passeggio con manopolini in corno.