La Ricar

Sportiva anni 50 di dettagli preziosi e aggressivi fatta

DETTAGLI TECNICI

Telaio Ricar anni ’50, Sport di pregio

Trattamento Conservazione

Sella Brooks b17 marrone

Manubrio Modifica artigianale con manopolini in corda

Copertoni 700x35c, terra

Contropedale Favorit ad una velocità con pignone a 18 denti

Guarnitura Magistroni a 42 denti

SPORTIVA DI PREGIO

Il piccolo marchio di Piacenza Ricar di RIvaroli CARlo sembra, osservando i suoi telai, incarnare perfettamente la passione nel “buonlavoro”. La livrea conservata di un bellissimo verde diventato pastello, con filettatura bianca ben visibile scopre il carattere di una bici sportiva ma elegantissima, anche grazie all’accostamento con congiunzioni cromate ben ricamate.

CARATTERE DANNATO

A caratterizzare, il sellino in cuoio marrone Favorit, le coperture color terra, ma soprattutto il manubrio: marchiato Olmo ma modificato nell’impostazione, a trasformarlo posturalmente da passeggio a corsa “belle epoque” con un’operazione di taglio e risaldatura. Ad impreziosire, manopolini in pelle per una presa sicura e confortevole.
Una bicicletta dannata con elementi dannati fanno una Dannata.