La Serafina

Semicorsa dagli eleganti particolari costruttivi d'antracite e cuoio.

DETTAGLI TECNICI

Telaio Semicorsa artigianale anonimo

Trattamento Sverniciatura e blocco dell’ossidazione

Sella Sellino con telaio a riccioli, in cuoio

Manubrio “Torino” modificato, con manopole

Copertoni 700x35c, crema.

Contropedale Shimano, con pignone a 18 denti

Guarnitura Italiana non riconoscibile, a 43 denti

SEGNI DEL TEMPO

Un telaio semicorsa dal marchio difficile da riconoscere, cattura subito per i suoi dettagli. Le finissime congiunzioni del tubo sterzo, quasi barocche ma non opulente, insieme con la serie sterzo zigrinata, sono il mezzo attraverso cui questa bicicletta ci si presenta: elegante, soave, dalla calda livrea metallica.

APPROCCIO SPORTIVO

Il concetto di leggerezza ed eleganza sono rafforzati dalla particolarissima e preziosa sella, il cui delicato telaio a riccioli sorregge coerentemente il bassissimo profilo della seduta in cuoio. Quest’ultimo dal vivo colore determinato dagli anni passati, sembra sposarsi perfettamente con l’antracite dei tubi metallici del telaio, trattati a sverniciatura e blocco dell’ossidazione.